# 25 November, all the commitment of the Government of change for women

Maria Edera Spadoni
Link to original content: 
By: 
Contextual information from the translator: 
Maria Edera Spadoni gives an updates of all the measures taken by the government to support women
Translation: 

# 25novembre.

Since the beginning of the Legislature I committed myself to the protection of women.

The synergy between Parliament and Government has been particularly intense over these months and those who speak of inertia of this Government are not informed (or simply do not want to be).

- The majority presented a motion aimed at preventing and combating violence against women, with many commitments taken by the Government. Our undersecretary at the Department for Equal Opportunities, Vincenzo Spadafora, expressed his maximum collaboration approving all the commitments requested.

- I personally activated myself to monitor the progress of the Anti-Violence Plan; for this reason, on November 20 I presented a question to the House demanding immediate response to Minister Riccardo Fraccaro, who guaranteed the will to continue the support and protection of the victims, also through the funds that the Department for Equal Opportunities transfers to the Regions to finance shelters and anti-violence centers (20 million euros being transferred on resources 2018). In my reply to the Minister, I underlined the absolute urgency of speeding up the disbursement of funds destined to the Regions.

- Moreover together with parliamentary colleagues of the MoVimento, I have signed an amendment to the budget law, so that another 6 million euros are allocated for each year of the three-year period 2019 - 2021 to finance local services, anti-violence centers and assistance services to women victims of violence.

- The Department for Equal Opportunities will provide 33 million euros in 2019. It is not true who writes or declares that the funds have been cut.

The Government has also recognized a control room, it appointed a technical table and stated that it will approve as soon as possible the operational plan without which the anti-violence plan approved in 2017 would remain a dream book.

I remain therefore rather surprised by the accusations of immobility. At the government level they are working.

At the parliamentary level we are working. There are obviously many things to improve and implement but the direction taken in this legislature is the right one. Instrumentalizing an absolutely transversal struggle that finds all political groups in agreement will not help those women who have been waiting for too long for protection, punishment of the perpetrators and prevention. Together we can do a lot.

up
0 users have voted.
Original content: 

#25novembre.

Dall’inizio della Legislatura mi sono spesa in nome della tutela delle donne.

La sinergia tra Parlamento e Governo è stata particolarmente intensa nell’arco di questi mesi e chi parla di inerzia di questo Governo non è informato (o più semplicemente non vuole esserlo).

La maggioranza ha presentato una mozione, volta a prevenire e contrastare la violenza contro le donne, ricca di impegni per il Governo; il nostro sottosegretario al Dipartimento Pari Opportunità Vincenzo Spadafora, ha manifestato massima collaborazione approvandone tutti gli impegni richiesti.

– Mi sono attivata personalmente per monitorare l’andamento dell’operatività del Piano Antiviolenza; per questo il 20 novembre ho presentato in Aula un’interrogazione a risposta immediata al ministro Riccardo Fraccaro, che ha garantito la volontà di proseguire gli interventi di sostegno e protezione delle vittime, anche attraverso i fondi che il Dipartimento per le Pari Opportunità trasferisce alle Regioni per finanziare case rifugio e centri antiviolenza (20 milioni di euro in corso di trasferimento a valere sulle risorse 2018). Nella replica al Ministro ho sottolineato l’assoluta urgenza di velocizzare l’erogazione dei fondi destinati alle Regioni.

-Inoltre insieme ad alcune colleghe parlamentari del MoVimento ho firmato un emendamento alla legge di bilancio, perché siano destinati altri 6 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2019 – 2021 per finanziare i servizi territoriali, i centri antiviolenza e i servizi di assistenza alle donne vittime di violenza.

Il Dipartimento pari opportunità metterà a disposizione nel 2019 33 milioni di euro. Non è vero chi scrive o dichiara che i fondi sono stati tagliati.

Il Governo ha inoltre riconosciuto la cabina di regia, nominato il tavolo tecnico e ha dichiarato che approverà quanto prima il piano operativo senza il quale il piano antiviolenza approvato nel 2017 rimarrebbe un libro dei sogni.

Rimango quindi alquanto sorpresa dalle accuse di immobilismo. A livello governativo stanno lavorando.

A livello parlamentare stiamo lavorando. Ci sono ovviamente tante cose da migliorare e da implementare ma la direzione presa in questa legislatura è quella giusta. Strumentalizzare una lotta assolutamente trasversale e che vede d’accordo tutti i gruppi politici non aiuterà quelle donne che aspettano da troppo tempo protezione, punizione e prevenzione. Insieme possiamo fare tanto.