Declaration of Luigi Di Maio on the situation in Syria

Link to original content: 
Contextual information from the translator: 
No notes from the translator.
Translation: 

We are worried about what is happening and we believe that in Syria we need to speed up the work of diplomacy urgently, increasing the number of humanitarian assistance channels. The use of chemical weapons, as I have already said, is intolerable but I hope that today's attack remains limited and circumscribed and does not represent the beginning of a new escalation.

We remain at the side of our allies, above all because at this delicate stage I believe that the EU must have the strength to be seen compact and united, while inviting the United Nations to carry out inspections on the ground in Syria to ascertain responsibility for the use of chemical weapons by Assad.

On this aspect, in particular, I hope that the UN Security Council will also demonstrate cohesion.

Original content: 

Siamo preoccupati per quel che sta accadendo e riteniamo che in Siria occorra accelerare con urgenza il lavoro della diplomazia, incrementando i canali si assistenza umanitaria. L'uso di armi chimiche, come ho già detto, è intollerabile ma mi auguro che l'attacco di oggi resti un'azione limitata e circoscritta e non rappresenti invece l'inizio di una nuova escalation.

Restiamo al fianco dei nostri alleati, soprattutto perché in questa fase delicatissima credo che l'Ue debba avere la forza di farsi vedere compatta e unita, anche nell'invitare le Nazioni Unite a compiere ispezioni sul terreno in Siria affinché si accertino le responsabilità sull'uso di armi chimiche da parte di Assad.

Su questo aspetto, in particolare, mi auguro che anche il Consiglio di Sicurezza dell'Onu si mostri coeso.